A Night Like This Festival si avvicina e abbiamo pensato di alleggerire questi ultimi mesi d’attesa facendovi scoprire più da vicino gli artisti emergenti che si esibiranno attraverso i loro brani che più li hanno influenzati artisticamente o che sono/sono stati fondamentali per loro.

 

Questa volta vi presentiamo i brani del cuore della bravissima Birthh che con in suo album d’esordio Born in the Woods ha incantato le nostre orecchie al primo ascolto:

Cosa rappresenta per te A Night Like This Festival?
A Night Like This mi affascina molto, la lineup è davvero interessante ed è una delle date che
siamo più impazienti di fare.

 

Tutte le canzoni di questa playlist mi hanno cambiato la vita:

Death with Dignity – Sufjan Stevens

Se mi si chiedesse cosa sia per me la perfezione in musica, farei ascoltare questo pezzo. Non so
cos’altro dire, per me è una delle canzoni più belle mai scritte.

 

 Immunity – Jon Hopkins

Jon Hopkins è il primo compositore-produttore di elettronica strumentale che io abbia mai
ascoltato, avevo 15 anni quando ho trovato questo brano su YouTube e mi ha aperto una
prospettiva totalmente nuova: ho capito l’importanza della cura nei dettagli, nella struttura e nei
climax e mi sono resa conto di come ogni suono possa diventare musica.

Buio – Iosonouncane

Buio dura 10:04 ma vorrei che durasse di più. Non dovrebbe finire mai. DIE è diventato uno dei
miei dischi preferiti di sempre e secondo me “Buio” è davvero un gioiellino prezioso. Anche qui non
so cos’altro dire..

The World at Large – Modest Mouse

Questo brano è stato la colonna sonora del primo tour negli Stati Uniti, lo ascoltavo durante ogni
spostamento lungo (e ce ne sono stati parecchi tra il Texas, il Colorado e la California). Il punto più
alto del mio delirio è stato metterlo a ripetizione durante le 7 ore di autobus tra San Francisco e
Los Angeles. Non me ne pento.

Bloodflood pt II – Alt-J

Il finale per me è una meraviglia.