UN VIAGGIO TRA GLI ALBORI DEL GENERE E LE PRODUZIONI ATTUALI. AMANTI DELLA DARKWAVE E NON: METTETEVI COMODI ED INDOSSATE LE CUFFIE.

 

BAUHAUS | Bela Lugosi’s Dead

A capitanare la nostra playlist a tema troviamo l’inno goth-rock per eccellenza, un pezzo storico e intramontabile dei BauhausBela Lugosi’s Dead uscì nel 1979.

THE UNDERGROUND YOUTH | Collapsing Into Night

Il brano fa parte dell’ultimo lavoro dei The Underground Youth, Haunted, un disco dalla vena dark-wave. Abituate a sonorità new-wave e meno cupe questo pezzo ci sorprende e ci convince allo stesso tempo.

THE SOFT MOON | Wasting

Suoni sintetici e ipnotici dalle sfumature dark. Wasting fa parte dell’ultimo disco dei talentuosi The Soft Moon, Deeper.

THE CURE | Lullaby

Nel limbo tra il languore e l’estasi si trova questo pezzo dei The Cure. Non ha bisogno di presentazioni, solo di ascolti.    

JOY DIVISION | Disorder

I Joy Division e il mito di Ian Curtis portano alta la bandiera della new wave. Questo pezzo dalle sfumature dark è una pietra miliare nella storia della musica, non potevamo escluderlo.

CHELSEA WOLFE | Iron Moon

Suoni materici e viscerali si intrecciano a trame fitte e robuste nel singolo di Chelsea Wolfe Il pezzo è tratto da Abyss, il suo ultimo album-capolavoro.

ESBEN AND THE WITCH | The Marching Song

Gli Esben And The Witch sono uno di quei gruppi che paiono sconnessi dal tempo in cui vivono. Sembrano appartenere all’epoca vittoriana inglese di fine Ottocento ma sono modernissimi. Meritano un ascolto. 
 

SIOUXIE & THE BANSHEES | Dear Prudence

Gruppo storico tra la darkwave e il goth rock. Questa versione di Dear Prudence dei The Beatles è la ciliegina sulla torta nella discografia dei Siouxie & The Banshees.

DEAD CAN DANCE | Opium

Opium rappresenta una danza sciamanica, un rito di iniziazione in cui la ritmica e la voce del cantante dei Dead Can Dance si fondono in un ondeggiante strascico sonoro.

HANTE | Bienvenue en Enfer

Solista in rosa  di impronta synthwave. Hante sa come mescolare le carte in gioco e trovare la propria identità musicale.

DIAFRAMMA | Effetto Notte

Il drumming  scorre vorticoso per tutta la durata  del pezzo e accompagna con maestria i riff della chitarra e il cantato inconfondibile di Federico FiumaniEffetto Notte è il brano-manifesto della new wave italiana.

JOYCUT | Wireless

I Joycut vengono da Bologna ma hanno viaggiato in tutto il mondo grazie alla loro musica. Wireless è l’ennesima conferma del loro talento.

ASH CODE | Tide

Gli Ash Code sono italiani. Il loro sound è un collage di contaminazioni eletrowave, dark e elettroniche.

SOVIET SOVIET | 1990

I Soviet Soviet sono un gruppo Alternative rock, gothic rock di ispirazione new wave e post-punk, un cocktail di suoni e ritmiche capace di creare forte dipendenza. Noi ci siamo cascate.

ZOLA JESUS | Vessel

L’eclettica Zola Jesus chiude la nostra playlist tematica con Vessel. Se non la conoscete rimediate subito con questo brano.