Abbiamo analizzato le uscite discografiche di giugno, estrapolandone i nostri brani migliori. Scopriteli tutti.

Minor Victories | MINOR VICTORIES

Il debutto, se di debutto si può parlare, dei Minor Victories è folgorante: violini, arpe, batterie dirompenti, synth danno vita a brani diversi tra loro che ti entrano nelle viscere. Se non avete ancora ascoltato questo super gruppo, correte ai ripari.

The lake | WRONGONYOU

Un’anima folk completata da un’anima elettronica. Ci siamo innamorate  della sua Killer, ora riconfermiamo che Wrongonyou ha una bellissima strada da percorrere, la sua.

A minute to now | CHRISTAUX

Dopo averci spezzato il cuore con lo scioglimento degli Iori’s Eyes, prima Sofia, con il suo progetto LIM, e ora Clod, con Christaux,  si stanno facendo perdonare. Benissimo.

Bovisa a mano armata| BELIZE

Elettronica, synth-pop, dub, hip-hop è il mix vincente dei varesini Belize. Universitari di tutto il mondo armatevi!

Night Owl | METRONOMY

Tornano i Metronomy con l’album Summer 08, un nostalgico riferimento all’estate prima del loro successo Nights Out. Sonorità metronomiane, lisergiche e pop quanto basta per goderveli in un pomeriggio d’estate.

Your Best American Girl | MITSKI

Mitski Miyawaki è cresciuta, ha un urgenza e un impeto diverso. L’ideale per ricordarsi di quanto bello e devastante sia il periodo tra i venti e i trenta. La voce della musicista poi è l’appiglio nel caos totale.

Ilenia | THE ZEN CIRCUS

Ilenia è singolo che anticipa La Terza Guerra Mondiale, in uscita il 23 settembre. “Ilenia è una carteggio, una lettera (vera) fra noi Zen ed una giovane ragazza che cerca un posto dove stare nel suo tempo, nel suo corpo e fra i suoi simili. Una ragazza nella quale ci riconosciamo ed alla quale rispondiamo con il cuore in mano le poche cose che sappiamo di questo mondo impazzito. La cosa più importante per noi non è regalare verità ma spunti di riflessione, vogliamo che i nostri ascoltatori siano attivi perché solo sbagliando si impara qualcosa“. Grazie Zen!

The way back | FUNERAL SUITS

Dopo il successo di All those friendly people torna l’alternative-rock dei Funeral Suits. The Way Back è un inno ad affrontare la vita con coraggio e grazia, con tutti i suoi ostacoli e le sue gioie. Le premesse affinchè il nuovo EP Tree of Life sia un bel prodotto ci sono.

Robyn | PLASTIC LIGHT FACTORY

I Plastic Light Factory ti trascinano in un gioco fatto di suoni effettati, psichedelia, luci e paisley. Unica pecca: l’EP esce il 5 ottobre, troppo tardi per goderveli al tramonto.

Se vi siete persi le contaminazioni musicali di maggio cliccate QUI. Buon ascolto!