Abbiamo analizzato le uscite discografiche  di aprile, estrapolandone i nostri brani migliori. Scopriteli tutti.

Logic of a dream | EXPLOSIONS IN THE SKY

Il pezzo fa parte dell’ultimo album-capolavoro degli Explosions in the Sky, The Wilderness, uscito il 1 aprile. Estrapolarne uno è stato davvero difficile tanto quanto è raro ascoltare un disco musicalmente valido dalla prima all’ultima traccia. Logic of a dream è forse il brano più dinamico: si apre in punta di piedi per poi confluire in una cavalcata sonora dai toni solenni e maestosi.

 Casper | BRUUNO

Suoni ruggenti e rabbiosi colorano il disco di nero catrame. Belva dei BRUUNO è uscito ad aprile per V4V e Coypu Records e  ci ha subito conquistato. Come disco d’esordio Belva sa essere un ottimo biglietto da visita e consigliamo a tutti gli amanti del post-hardcore di non farselo sfuggire.

Comet | L I M

L I M è il nuovo progetto di Sofia Gallotti, ex membro degli Iori’s Eyes, duo che i nostralgici come noi ricorderanno bene. Il singolo abbraccia sonorità elettroniche e atmosfere ipnotiche. Lo trovate nell’ EP omonimo uscito l’8 aprile per La Tempesta International.

 Acid Hologram | DEFTONES

Dopo quattro anni di distanza dal precedente lavoro finalmente è uscito Gore, il nuovo disco dei californiani Deftones. Si fanno riconoscere per le loro sonorità fredde nu metal, accompagnate dalla voce versatile del frontman Chino Moreno.

Combat Reggae | 99 POSSE

Bentornati anche i 99 Posse che con questo singolo confermano ancora una volta il loro stile riconoscibile. Il pezzo come si intuisce dal titolo è particolarmente intriso di ritmiche reggae. Lo stile meno vicino alle produzioni precedenti riesce a convincerci ugualmente e strapparci qualche passo di danza.

 Unghie | ACTION DEAD MOUSE

Gli Action Dead Mouse sono un gruppo emo / post-hardcore bolognese. Il pezzo fa parte del loro ultimo disco, Cascata. uscito il 19 aprile. Il singolo è intriso di rabbia, sonorità acide e ruvide. Convincente quanto basta.

Reminder | MODERAT

Reminder fa parte di III, l’ultima fatica firmata Moderat ed uscita il 1 aprile per Monkeytown Records. Il videoclip animato racconta di un ragazzino ribelle costretto a fuggire da un mondo distopico, alla ricerca pietre di cristallo in un paesaggio grigio e apatico e dominato da squadre di droni.

Ether |  MOGWAI

Chiudiamo la tripletta delle proposte discografiche uscite il 1 aprile con questo pezzo dei Mogwai, esponenti indiscussi del post-rock. Ether è contenuto nel disco Atomic, sotto l’etichetta Rock Action Records. Ritroviamo le atmosfere solenni contenute in The Wilderness ma questa volta sotto una luce più pacata e una dimensione atemporale.

Black Haze | ACID YOUTH

Black Haze è l’interessante proposta dell’esordiente Acid Youth. Quattro tracce su cassetta uscite l’11 aprile per MFZ RecordsElettronica e musica tecno intrisa di atmosfere dark e synth-wave. Ci catapultano nei clubs della Berlino sotterranea dove queste sonorità fanno da padrone. Come si descrive l’autore When you had an acid youth, you like only this music.

Hyperocean | NIAGARA

Hyperocean fa parte del disco omonimo dei Niagara uscito il 29 aprile per Monotreme Records. Il singolo è un concentrato di ritmi epilettici, atmosfere immersive e artificiali e loop robotici. Il videoclip è stato realizzato dal team di The Creators Project che ha lavorato con artisti internazionali come The Chemicals Brothers, Daft Punk e Animal Collective.

DVPPUP

Del sano e ignorante punk rock non poteva mancare nella nostra playlist di aprile. Il singolo dei PUP è una scarica di adrenalina e riff energici. Da somministrare quotidianamente per affrontare la giornata con freschezza e non farsi sommergere dal mal di vivere.

Il cielo fra le dita | CARLO MARTINELLI (Luminal)

Interessante progetto solista di Carlo Martinelli, voce maschile e basso dei Luminal. In un epoca in cui la scena musicale si carica sempre più di artifici e strumenti analogici, c’è anche chi ha il coraggio di andare controcorrente, imbracciare la propria chitarra acustica e fare del buon cantautorato. Miracoli e Maledizioni Merita un ascolto.

 Do it, try it | M83

Tornano gli M83 e lo fanno con un pezzo carico di follia quanto basta. Do It, Try It fa parte del disco Junk, uscito l’8 aprile. Si respira un revival anni Novanta, elettronica leggera e funky. What else do we need?

Le voci | COSMO

Cosmo è il progetto solista del frontman della band elettro / indie pop Drink To Me. Le voci fa parte dell’album L’ultima Festa, uscito l’8 aprile per 42 records. Synth pop di qualità tutto italiano.

Folk Arp | MINOR VICTORIES

I Minor Victories sono un nuovo gruppo formato da Justin Lockey e James Lockey degli Editors, Stuart Braithwaite dei Mogwai e Rachel Goswell degli Slowdive. Se già questa formazione vi sembra surreale, il singolo vi farà venire la pelle d’oca. Per ascoltare l’album bisognerà aspettare il 3 giugno ma le premesse sono altissime.

T.H.R.U. | YAKAMOTO KOTZUGA

Il singolo è uscito ad aprile per La Tempesta International e Bad Panda e conferma il talento e la qualità delle produzioni di Yakamoto Kotzuga, perla della scena elettronica italiana. Il videoclip è stato realizzato da Cūra. Check this out!

Jennyfer | LA “FESTA”

Chiudiamo le nostre contaminazioni di aprile con gli esordienti La “Festa” e il loro indie rock lo-fi e genuino. Il gruppo viene da Caserta e il loro stile scanzonato ci ha conquistate al primo ascolto. L’EP uscirà a maggio per Insomnia Concerti ma potete ascoltarne un assaggio:

 

Se vi siete persi le contaminazioni musicali di febbraio / marzo cliccate QUI. Buon ascolto!