Questo è AUGEN, LICHT. e questo è quel che siamo: 
sopravvissuti alle insidie di un lungo inverno,
come un seme che districa le proprie radici tra i ghiacci.
Noi, un anno dopo, sempre più forti, sempre più insieme.

Registrato in presa diretta all’interno del Teatro di Terni, il documentario è un manifesto audio-visivo del Collettivo, un viaggio in bianco e nero massiccio e orchestrale, con una forte identità sonora.

Agli strumenti: 

124C41+ , XIX, Au-delà du soleil noir, REA, John Malkovitch

Credits:

Shooting: Riccardo Tappo & Lorenzo Bernardini
Editing: Riccardo Tappo & Mattia Laureti
Animation: Omar Cheikh
Mastering: Simone Frondini

AUGEN, LICHT. è un collettivo artistico nato dalla comune esigenza dei membri fondatori di divenire, forte dell’ideale di reciprocità e solidarietà inter-umana, un punto di riferimento culturale e sociale per l’arte in ogni sua forma, dimensione e contesto. Questo concetto può essere comparato all’immagine di un albero nella sua totalità: alla base vi sono le radici che abitano le profondità della terra ove giacciono occhi animati dalla medesima luce che ne ripercorre l’intero busto, per poi propagarsi nelle intersecate ramificazioni dei progetti coinvolti. Il risultato di tale armonia d’intenti ha peraltro dato vita ad una fitta rete di diffusione e promozione di iniziative artistiche che spaziano dall’organizzazione di festival alle collaborazioni con compagnie teatrali. Il collettivo è aperto a chiunque si avvicini sensibilmente ed umanamente ad esso.